Torre d'Acquaviva

Bed & Breakfast - Cagli

Benvenuti!

sample image

A circa 5 chilometri da Cagli, nell'entroterra marchigiano, il bed & breakfast Torre di Acquaviva si trova in posizione strategica fra le colline, i monti Catria e Nerone, il fiume Bosso, le suggestive Gole del Furlo e il mare in riviera marchigiana. Immersa nella tenuta dei Michelini Tocci coltivata a grano, maggese e vigneto, la Torre si distingue per la quiete che regna sovrana e l'atmosfera ricca di storia.

Nella Tenuta

Torre d'Acquaviva è il luogo ideale per passeggiate e running, così come punto di partenza per gite in bicicletta. Accoglie anche gli ospiti più meditabondi nella biblioteca della Torre o in brevi passeggiate al vicino laghetto o nel giardino ombroso e fresco.

sample image

Iniziative locali

Non mancano le occasioni enogastronomiche per chi soggiorna da maggio a ottobre. Dalla storica fiera del tartufo nella vicina Acqualagna, ai salumi eccellenti, ma anche artigianato dove spicca l'attività dei maestri pipai e artigiani della pipa. Link ai siti delle attività locali: http://www.comune.cagli.ps.it/ http://www.regione.marche.it/ http://www.cm-cagli.ps.it/

I dintorni

I dintorni di Torre d'Acquaviva soddisfano diverse esigenze turistiche. Dall'esplorazione del territorio montano, a quello artistico e culturale delle vicine città d'arte Gubbio, Urbino e Montefeltro, sino al mare della costa marchigiana, raggiungibile in circa 30 minuti percorrendo la superstrada E45.

sample image

Fiume Bosso

A pochi chilometri dal B&B Torre d'Acquaviva troviamo il fiume Bosso, affluente del fiume Burano a Cagli. Il fiume è lungo circa 15 km, e ha origine dall'unione di tre torrenti: il Certano, il Giordano e il Fiumicello, che confluiscono in prossimità di Pianello. Durante la stagione estiva, il fiume è in alcuni tratti balneabile e percorribile in kajak.

Cagli

Il toponimo "Cagli", deriva dall'antico nome latino di Cale, attraverso le forme tardolatine Callis e Callium. L'abitato alto medievale sorgeva però sul colle della Banderuola, a sud-ovest della città moderna.

sample image

Piccolo centro ricco di storia e famoso per il ponte romano Mallio, per le numerose chiese, e l'ottocentesco teatro comunale.

La città si erge su un altopiano stretto dai fiumi Bosso e Burano, entrambi affluenti del Metauro. il comune è per estensione territoriale il terzo più grande delle Marche, ed è delimitato verso sud dai monti Catria, Petrano e Nerone, e a nord dal monte Paganuccio che, con il Pietralata, forma le scoscese pareti di calcare massiccio del Psso del Furlo. Dista 51 km da Fano in direzione di Roma.

"Cales civitates est Campaniae, nam in Flaminia est, quae Cale dicitur."

Così Servio Onorato commentava i versi dell'Eneide di Virgilio.